Cosa
  • abbigliamento
  • arte
  • divertimento
  • giardini
  • giocattoli
  • libri e fumetti
  • ludoteche
  • mangiarini
  • musei
  • natura
  • piscine
  • prima infanzia
  • scuole di danza
  • scuole di lingue
  • scuole di musica
  • scuole di teatro
  • servizi
  • sport
  • teatri
Dove

scuolacomics1La Scuola Internazionale di Comics, prestigiosa Accademia delle Arti Figurative e Digitali, con i suoi 30 anni di esperienza è a tutti gli effetti un centro artistico e culturale di riferimento per i giovani che decidono di fare delle arti visive la loro professione.
Qui tradizione e innovazione coesistono armonicamente: ai corsi “classici” (Disegno base, Animazione, Fumetto, Illustrazione, Sceneggiatura per il fumetto) si sono aggiunti, in un processo naturale di evoluzione, corsi legati alle nuove frontiere digitali (Animazione 3D, Web Design, Game Designer). Non è un caso dunque che la Scuola Internazionale di Comics sforni continuamente talenti delle arti grafiche, dell’animazione e, soprattutto, del fumetto.
Merito di una struttura importante, con sedi in tutta Italia, e di un corpo di insegnanti conosciuti e stimati a livello internazionale, che lavorano con lo spirito della “bottega d’arte”, dove il maestro insegnava all’allievo le tecniche e i segreti del mestiere.

Tra le tante proposte della Scuola, c’è anche un corso di fumetto destinato ai bambini. Curiosi di saperne di più, abbiamo incontrato Sara Sasi, che si occupa del servizio di orientamento per la sede di Firenze, e le abbiamo fatto qualche domanda.

Perché un corso di fumetto per i bambini?
La Scuola Internazionale di Comics da molti anni è proiettata verso il mondo della formazione artistica e da più di 30 anni è sempre alla ricerca di nuovi talenti creativi. Fino a poco tempo fa il nostro target era mirato esclusivamente a ragazzi grandi, ovvero degli ultimi anni di liceo o post diploma.
Scuola Internazionale di ComicsLa nostra è una Scuola di “creativi”, perciò crediamo che la creatività sia una risorsa imprescindibile non solo come mezzo per raggiungere delle soddisfazioni personali, ma anche come veicolo per affermarsi e definirsi in una società mutevole come quella di oggi. Crediamo fortemente che questo processo di consapevolezza e di educazione alla creatività sia un percorso di crescita che debba essere stimolato già dalla tenera età.
Ci siamo resi conto che nel nostro territorio mancava un’offerta formativa in grado di soddisfare i bisogni dei più piccoli e le aspettative delle famiglie che condividono questo impegno verso la formazione dei più piccoli.
Nel nostro team di collaboratori abbiamo professionisti validi e competenti, e abbiamo iniziato a dedicarci a questo progetto insieme a Checco Frongia, che da alcuni anni accompagna grandi e piccoli alla scoperta del magico mondo dei comics.

Quali sono le ragioni per cui le famiglie dovrebbero scegliere la Scuola Internazionale di Comics?
La Scuola vanta un’esperienza trentennale nel mondo della formazione artistica. Abbiamo accompagnato la crescita e la realizzazione di alcuni dei maggiori talenti italiani del mondo del fumetto e non solo. La nostra realtà formativa non è esclusivamente un’esperienza che si esaurisce tra i banchi di scuola, ma bensì un insieme di possibilità, esperienze e conoscenze che vogliamo condividere con i ragazzi che hanno la nostra stessa passione.
La Scuola Internazionale di Comics offre qualcosa di più di un modulo di lezioni, offre un’opportunità di crescita e di conoscenza di molteplici possibilità e soluzioni che contribuiscono a far vivere un’esperienza formativa che si rivela indubbiamente vincente sul piano personale e potenzialmente (guardando al futuro) anche su quello professionale.

Ci vogliono delle attitudini particolari per iscriversi al corso?
Per iscriversi al laboratorio di fumetto per bambini non è necessario avere particolari attitudini tecniche. È importante avere passione e interesse per la materia in sé. Per noi è importante che i bambini che si avvicinano a questo settore siano curiosi ed entusiasti di tutto quello che si cela dietro il magico mondo dell’immagine visiva.

Giotto

La copertina di “Giotto” di Checco Frongia e Claudia Tulifero

I vostri insegnanti sono anche degli artisti?
I nostri docenti sono tutti professionisti e vantano un’esperienza di almeno dieci anni nel settore di nostra competenza. Oltre a questo sono esperti, cresciuti e formati con l’esperienza diretta del lavoro, nella logica di quella dimensione che possiamo definire impropriamente artigiana che predilige il “fare”.
Checco Frongia è docente di ruolo nel triennio di specializzazione professionale di fumetto dove insegna inchiostrazione e fumetto noir e da almeno due anni è responsabile del corso di fumetto per bambini all’interno della Scuola. Oltre a questo è un autore di assoluto rispetto nel panorama fumettistico italiano: tra le sue opere recenti merita particolare attenzione Giotto, edito dalla Kleiner Flug. Oltre al suo impegno nel settore del fumetto italiano è fondatore di Mammaiuto una delle più stimate Associazioni di giovani “creativi” italiani, alla quale sono stati conferiti prestigiosi riconoscimenti nel settore.

Una Scuola con una marcia in più, quindi, che affianca ai corsi sempre all’avanguardia interessanti viaggi di studio, non ultimo il soggiorno in Giappone presso il Gakuin Animator College di Tokyo grazie alla Borsa di Studio Japan, o il soggiorno a Cuba presso il Centro Sperimentale di Cinema d’Animazione dell’Avana. Senza contare l’intensa attività di organizzazione di mostre, incontri con autori nazionali e internazionali, stage, manifestazioni e mostre d’arte, concorsi ed eventi in collaborazione con Istituzioni locali.
Tra le novità di quest’anno: il Master in narrazione e tecniche manga, un’opportunità dedicata a coloro che voglio imparare la tecnica e i segreti del manga direttamente da autori e insegnanti Giapponesi; i corsi di Videogame Development, pensati appositamente per chi vuole entrare a far parte del digital entertainment; il corso di Fotografia Digitale; ed infine, ultimo ma non meno importante, il corso di Cucito per Cosplay, una proposta divertente e integrativa per tutti coloro che desiderano avere una visione globale dell’essere “creativi”.

Insomma, se i vostri figli leggono troppi fumetti, non disperate: iscriveteli al corso di Fumetto per bambini della Scuola Internazionale di Comics e un giorno potrebbe diventare il loro mestiere! Non ci credete? Date un’occhiata a questo!

UNA PENNA “MAGICA” di Luigi Guido Pietroluogo.

L’INSEGNANTE: Francesco Frongia

Scuola Internazionale di Comics

Francesco Frongia, docente del Laboratorio di Fumetto per Bambini

Si è diplomato alla Scuola Internazionale di Comics di Firenze (corso triennale di fumetto) nel 2000 conseguendo il massimo dei voti, grazie al quale ha frequentato un corso di animazione presso la Scuola di Cinematografia di Cuba all’Havana (I.C.A.I.C.) nel 2004.
Ha collaborato con lo studio ”Inventario” di Giuseppe Palumbo realizzando illustrazioni per l’editoria scolastica (Cappelli Editore, Bruno Mondadori, Zanichelli) (2004-2006).
Ha fondato l’Associazione Culturale Double Shot pubblicando i libri illustrati “Materiali ai margini di un viaggio” e “Appendice Illustrata ai Materiali” e il libro collettivo a fumetti “Fascia Protetta” (2008-2010).
Ha realizzato fumetti per Coniglio Editore, Pulp Libri, Giunti Editore, C.G.I.L. e svariate illustrazioni per la pubblicità e il mercato discografico.
Negli anni ha curato numerosi workshop di fumetto e performance grafiche in giro per l’Italia (Arezzo Wave, Marina Caffè Noir, Terra Futura, Pisa Book Festival ecc.).
Ha svolto, per conto della Scuola Internazionale di Comics, il ruolo di coordinatore, per la parte grafica, del progetto Europeo R.A.R. (Risate Anti-razziste) promosso dalla Cospe (IT), Scuola Internazionale di Comics Firenze (IT), Pistes-Solidaries(FR) e JFC (DE).
Dal 2003 collabora con lo studio di decorazione e Restauro “Artemisia Restauro” di Firenze, per la realizzazione di affreschi e acquarelli.
Recentemente ha pubblicato un’opera che potrebbe rientrare nella bibliografia dei libri consigliati anche per gli Istituti di primo grado: il racconto a fumetti di uno dei più grandi maestri della storia dell’arte italiana, Giotto.
Questo volume è anche la storia dei suoi autori, Checco Frongia e Claudia Tulifero che hanno messo nella realizzazione di questo libro la loro esperienza di artigiani, realizzando (secondo i dettami di Cennino Cennini e del suo “Libro dell’arte”) dei veri affreschi alla maniera di Giotto e li hanno inseriti nella storia in modo dinamico, rendendoli protagonisti tanto quanto il Maestro fiorentino.
Giotto inaugura la collana “PRODIGI fra le nuvole”, che vedrà trasposte le vite di grandi personaggi della cultura e dell’arte italiana (Dante, Raffaello, Michelangelo, Petrarca e molti altri).

Vota e scrivi una recensione

Il tuo voto per questo spazio

angry
crying
sleeping
smily
cool
Sfoglia

La tua recensione dovrebbe essere lunga almeno 140 caratteri

You agree & accept our Terms & Conditions for posting this review?.

building Gestisci questo posto? Reclamalo! Reclamalo!

Reclama questo spazio

You agree & accept our Terms & Conditions for posting this information?.

Your request has been submitted successfully.

X