Cosa
  • abbigliamento
  • arte
  • divertimento
  • giardini
  • giocattoli
  • libri e fumetti
  • ludoteche
  • mangiarini
  • musei
  • natura
  • piscine
  • prima infanzia
  • scuole di danza
  • scuole di lingue
  • scuole di musica
  • scuole di teatro
  • servizi
  • sport
  • teatri
Dove

Il Museo di Storia Naturale dell’Università degli Studi di Firenze è suddiviso in differenti sezioni disseminate nel territorio della città.

Sezione di Antropologia e Etnologia

Attualmente, la parte espositiva del primo piano si sviluppa in 18 sale, dove sono esposti al pubblico circa 10.000 manufatti che illustrano gli usi e i costumi dei popoli, raccolti durante numerose storiche spedizioni: dal terzo viaggio di James Cook in Polinesia e in America Artica, alle raccolte effettuate da Odoardo Beccari in Nuova Guinea, da Mantegazza in India e in Lapponia a Sommier in Siberia, da Modigliani in Indonesia a Fosco Maraini nell’Isola di Hokkaido in Giappone, oltre a numerosi oggetti donati o venduti al Museo, tra i quali spiccano per rarità e bellezza le collezioni del Nord America e della Polinesia.
All’interno della Sezione, oltre alla meravigliosa e vastissima collezione etnografica e alla presenza di una importante collezione osteologica, sono esposti e conservati numerosi strumenti classici di antropometria (vari tipi di compasso, il goniometro a pendolo, antropometri per la misura della statura, craniofori e recipienti per la misura della capacità cranica), che illustrano le metodologie di indagine e di analisi applicate nell’antropologia fisica alla fine dell’ottocento e durante la prima metà del novecento.
Patrimonio della Sezione è pure una collezione di migliaia di fotografie scattate tra la fine dell’800 e l’inizio del ‘900, prezioso corredo documentario delle raccolte etnografiche.

Voti e recensioni

Vota questa attività

angry
crying
sleeping
smily
cool
Cerca

Scrivi una recensione di almeno 140 caratteri

You agree & accept our Terms & Conditions for posting this review?

Tabella opzioni privacy

Necessari

Per funzionare questo sito ha all'interno del suo codice alcuni cookies, che permettono ad esempio di avere un account utente, di salvare i tuoi luoghi preferiti, di inserire un commento, di condividere i nostri post sui social.

wordpress