Address & Contact

[dropcap]S[/dropcap]e è vero che mediamente il primo approccio con lo sport avviene all’inizio della scuola primaria, quindi attorno ai 6 anni di età, l’Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda un’ora di attività motoria al giorno a partire dai tre anni. Avete capito bene, a tre anni, proprio quando i vostri scatenati bambini sembrano non saper stare fermi per più di dieci minuti di fila. Ma non ne fanno già abbastanza di attività motoria?!

Nicola Poggi, responsabile dell’Associazione Sportiva Dilettantesca Mi piace se ti muovi, non è di questa opinione.
Sicuramente i bambini di oggi hanno giornate molto impegnative, però dobbiamo anche pensare che i tempi di recupero in un bambino sono infinitamente ridotti rispetto a qualsiasi altra persona, considerando che nelle fasce d’età in cui interveniamo, ancora il corpo non produce acido lattico. In più mi chiedo: quanto tempo viene loro dedicato per attività motorie mirate e specifiche, volte ad uno sviluppo corretto degli schemi motori di base (camminare, correre, saltare, ecc…)? Sarebbe prevista almeno un’ora settimanale di Psicomotricità o attività ludico-motoria nelle scuole dell’infanzia, però noi non lo riteniamo sufficiente e per questo offriamo la possibilità di svolgere un’attività complementare che aiuti il bambino a migliorare le sue capacità. Diciamo che il movimento nei bambini non è mai abbastanza!

[dropcap]I[/dropcap]l progetto di Mi piace se ti muovi mira a ridare importanza all’apprendimento e alla pratica motoria non solo come sviluppo di capacità fisiche legate esclusivamente alla pratica di uno sport, ma come un bagaglio che il bambino porterà con sé in tutti gli ambiti della vita: l’attività motoria è il fulcro della crescita fisica, mentale, emotiva e sociale del bambino. Per non parlare del fatto che queste attività aiutano a combattere i disturbi strutturali infantili più comuni (piedi piatti, scoliosi) e quelli derivanti da un’alimentazione scorretta (sovrappeso, obesità). Insomma, non è mai troppo presto per iniziare a costruire uno stile di vita sano e salutare, e molti genitori sono sempre più attenti anche a ciò che mettono a tavola – loro – e sotto i denti – i bambini.
Il nostro progetto – continua Nicola – prevede la possibilità di organizzare incontri di gruppo con i genitori nei quali spiegare quale stile alimentare possa essere più adeguato alle esigenze di un bambino della scuola dell’infanzia; ma anche come mettere attenzione nei semplici movimenti di tutti genitori (come stare seduti o come tenere in mano una penna) in modo da creare buone e sane abitudini anche a casa. Per noi è fondamentale avere un rapporto diretto e collaborativo con i genitori che sono parte integrante del nostro progetto. In più prepareremo una cartella sportiva per ogni bambino nella quale i genitori potranno seguire  i progressi dei propri figli.

[dropcap]M[/dropcap]i piace se ti muovi si avvale anche della collaborazione costante di un posturologo, di un chinesiologo e di una psicologa infantile, a ulteriore riprova che l’attitudine sportiva è qualcosa che ha a che fare con la crescita fisica ma anche quella cognitiva ed emotiva.
I nostri collaboratori specializzati in medicina e psicologia infantile ci aiutano nella programmazione dell’attività e nello stesura degli allenamenti (lezioni), suggerendo come intervenire a seconda dell’obiettivo e dell’età. La lezione tipo prevede una parte inziale di risveglio articolare e muscolare, che nei più piccoli è una semplice scoperta del corpo e delle infinite possibilità della macchina corpo; poi proseguiamo con un affinamento degli schemi motori di base, dal più facile (es. camminare) al più difficile (es. correre/correre più velocemente possibile); successivamente creiamo percorsi con birilli, ostacoli, materassi ecc… a seconda dell’obbiettivo (rapidità, equilibrio, ecc..). Infine una parte dedicata all’allungamento e al potenziamento dei muscoli visto che i nostri bambini sono in un periodo di grande e rapido sviluppo sia muscolare che scheletrico. Tutti gli esercizi vengono rivisitati in chiave ludica, soprattutto con i più piccoli, con i quali cerchiamo di interagire tramite la fantasia e la creazione di mondi in cui possano fantasticare e imparare a muoversi correttamente.

[box_info]I corsi sono tre, e per tutto settembre le prove sono GRATUITE.
BABY E-MOTION (3 anni) – un’ora a settimana di attività motoria in palestra | sabato 9:30-10:30 presso la scuola Colombo di Via Corelli 11. | Costo: da settembre a giugno al costo di € 210 totali (200 + 10 quota associativa) , divisi in tre blocchi di 10 lezioni l’uno al costo di 70 € a blocco.
MOVE (4-5 ANNI) – due ore settimanali di attività e giochi motori in palestra | sabato 10:30-11:30 presso la scuola Colombo di Via Corelli 11. | Costo: da settembre a giugno al costo di € 210 totali (200 + 10 quota associativa) , divisi in tre blocchi di 10 lezioni l’uno al costo di 70 € a blocco.
MULTI-SPORT (6-7 anni) – un’ora settimanale dove lo sviluppo e l’affinamento delle capacità e degli schemi motori di base si affianca all’apprendimento e alla pratica di diverse discipline sportive. L’obiettivo dei corsi per i bambini di questa età è portare l’atleta a un livello motorio eccellente che lo aiuti nella pratica di qualsiasi sport e che ne aumenti le sue possibilità di successo | venerdì 17:30-18:30 presso la scuola Colombo in Via Corelli, 22 | Costo: da settembre a giugno al costo di € 210 totali (200 + 10 quota associativa) , divisi in tre blocchi di 10 lezioni l’uno al costo di 70 € a blocco.[/box_info]