Address & Contact

[dropcap]L[/dropcap]a Toscana è ricca di località che celebrano il Carnevale in grande stile, e tra queste un posto di primissimo piano spetta a Foiano della Chiana, caratteristica cittadina in provincia di Arezzo.
Pare che qui la mascherata si celebri ininterrottamente dal 1539: sarà vero? chissà, magari la faccenda è gonfiata ad arte dai foianesi che si possono così vantare di avere il Carnevale più antico d’Italia… Poco importa. Perché l’atmosfera che regna per le vie del paese nei giorni precedenti la Quaresima è comunque quella delle grandi occasioni, quella che ci vuole per rendere una festa memorabile.
A ravvivarne lo spirito è senza dubbio la competizione che fa da sfondo alla sfilata: il gusto per la sfida è nel DNA dei toscani, gli fa compiere grandi imprese, creare cose mirabili, superare continuamente sé stessi. È lo spirito del Palio di Siena, della Festa dell’Uva all’Impruneta, del Calcio Storico e di mille altre manifestazioni che animano e rendono uniche una miriade di piccole comunità altrimenti (forse) destinate a restare anonime.
Carnevale di Foiano della ChianaQuesto spirito pervade a Foiano i quattro Cantieri che si sfidano per aggiudicarsi il titolo di vincitori (e il diritto di sbeffeggiare per un anno gli altri) nella creazione del carro più bello: Azzurri, Bombolo, Nottambuli e Rustici. Ed è probabilmente proprio la tenzone a spronarli a dare il massimo e a dedicarsi per un anno intero alla costruzione di carri allegorici che sono capolavori di idraulica e di scultura della cartapesta.

[dropcap]D[/dropcap]omenica 16 febbraio 2014 è spuntato un sole tanto seducente che non abbiamo resistito, e anche se i costumi da Peter Pan e da Re non erano ancora finiti, siamo saltati in macchina, destinazione Foiano! Ci vuole un’ora buona da Firenze, ma il viaggio è comodo perché è tutta Autostrada: si esce a Bettolle e in 10 minuti si arriva a Foiano della Chiana.
La prima bella sorpresa è che, contrariamente al brutto andazzo della maggior parte delle feste popolari in Toscana, i parcheggi sono gratuiti. Inoltre, se non si vuole perdere tempo a cercare posto in paese, si può lasciare la macchina al Valdichiana Outlet Village e da lì prendere la navetta gratuita che ogni 15 minuti collega il parcheggio al paese. Se siete eroici, potreste anche passare la mattinata all’Outlet a far compere, prima di godervi il Carnevale.
La seconda bella sorpresa è la politica dei prezzi: una famiglia intera paga meno di una coppia di fidanzati. So che non è molto politically correct, ma per una volta è bello sentirsi dei privilegiati ad avere tante bocche da sfamare, fosse anche per soli 3 euro.
Carnevale di Foiano della ChianaLa terza bella sorpresa è l’odore di salsiccia arrostita che pervade il paese a ora di pranzo: genuina e ancora una volta a buon mercato (2,50-3,00 euro per un panino), fa felici grandi e piccini e mette definitivamente pace tra genitori e portafogli.
Ma non siamo inviati delle econome: siamo qui per divertirci! E allora ci buttiamo nella festa!

[dropcap]A[/dropcap]ppena varcate le porte del paese si entra nel piccolo e caratteristico centro storico e subito ci si imbatte, lungo il Corso Vittorio Emanuele, nei quattro carri “parcheggiati” in attesa della sfilata: così grandi, nella strada così piccola, sembrano quattro mastodonti pronti ad abbattere le case e a divorare i passanti. Impossibile non restare a bocca aperta, qualunque età si abbia!
Fare il giro del paese e delle 4-5 postazioni in cui succede qualcosa richiede pochi minuti. All’inizio la cosa ci è sembrata terrificante, e a sottolinearla c’erano i bambini che già lamentavano di annoiarsi. Ben presto, però, le dimensioni ridotte dell’area festaiola si rivelano un elemento di pregio del Carnevale di Foiano: si sta tutti insieme e non c’è l’effetto “dispersione” che ti fa sembrare di essere nel posto sbagliato; non ti perdi neanche uno spettacolo; si scarpina poco e così si dura di più.
Devo dire che l’organizzazione è eccellente: anche a ora di pranzo c’è sempre qualcosa, e infatti siamo arrivati alle 5 di pomeriggio senza accorgercene e senza mai smettere di ridere e tirare coriandoli, tra sbandieratori, parata di maschere, sfilata dei carri, giri sul trenino di Peppa Pig e su quello dei Puffi, giro sui piccoli carri trainati da trattori mignon e scoriandolata da record.

Siamo tornati a casa con addosso l’entusiasmo per una festa eccezionale e una quantità incredibile di coriandoli, felicissimi di aver scelto il Carnevale di Foiano della Chiana per la nostra prima domenica di Carnevale del 2014.

[box_success]Tutti i corsi, le feste e le sfilate da non perdere sullo speciale Carnevale di Firenze Kids![/box_success]