La città è dei bambini.

 
 


 
Da non perdere
 

 

Il ruggito della Chimera

 

0
Pubblicato il 3 aprile 2017 da

 
L'editoriale di Firenze Kids
 
 

La Chimera cambia posto… per un mese! In occasione del G7 della cultura, la Chimera d’Arezzo, capolavoro dell’arte etrusca, simbolo del Museo Archeologico di Firenze, viene spostata nella sala Leone X di Palazzo Vecchio, fino al 27 aprile.
Questa iniziativa è stata ribattezzata La Chimera Relocated, cioè ricollocata… ma perché? Perché la storia ci dice che, quando nel 1553 la statua in bronzo fu ritrovata presso uno dei bastioni della città di Arezzo, Cosimo I la volle portare a Firenze e pensò di metterla in una delle stanze di Palazzo Vecchio. Gli studiosi hanno ricostruito, sulla scorta delle descrizioni vasariane, che dovesse essere proprio quella intitolata a Leone X, e in fondo anche a noi piace pensare che il leone mostruoso facesse bella mostra di sé proprio nella sala di… Leone, il Papa mediceo!
Accanto alla Chimera è stato esposto il busto di Cosimo I opera di Baccio Bandinelli, famoso scultore, autore anche della copia del Laocoonte che si può ammirare agli Uffizi. Di Baccio Bandinelli è la lettera, anch’essa esposta, contemporanea al rinvenimento della statua etrusca, in cui si vede lo schizzo di una Chimera senza coda e quindi, probabilmente, proprio la statua di Arezzo ritratta al momento del rinvenimento!
La statua della Chimera rimase a Palazzo Vecchio fino al 1712, quando fu spostata agli Uffizi, dove venne restaurata e integrata la coda come la vediamo oggi; solo alla fine dell’800 venne trasferita al Museo Archeologo appena nato e vi entrò con il numero 1, cioè come primo oggetto antico a varcare la soglia del Museo.
L’esposizione della Chimera a Palazzo Vecchio è accompagnata da molte iniziative, grazie alle quali scopriremo mille e un segreto del mostro ucciso da Bellerofonte e dalla passione di Cosimo I per l’arte etrusca!

Tra le tante attività legate all’evento, ne segnaliamo una dedicata a i più piccoli:

La Chimera e i mostri da vincere

La Chimera ritrovata ad Arezzo a metà Cinquecento ed esposta in via eccezionale in Palazzo Vecchio è un monstrum: nel senso di creatura fantastica con caratteristiche estranee al consueto ordine naturale, formata da parti diverse e per questo spaventosa, ma anche capace di suscitare stupore e ammirazione. Partendo dall’osservazione di questa incredibile opera e dal racconto del mito i partecipanti saranno invitati a scoprire i numerosi mostri che abitano il palazzo, dopodiché ciascuno potrà dare vita alla creatura mostruosa che più lo spaventa e affascina al tempo stesso…per poi vincere lei, le proprie paure e i propri limiti.

Dove: Museo di Palazzo Vecchio
Quando: Domenica 9 aprile e Lunedì 17 aprile h10.00 e h11.30
Per chi: per famiglie con bambini tra i 6 e i 10 anni
Durata: 1h15’
Costi: € 12,00 intero, €10,00 ridotto e €2,00 bambini (residenti città metropolitana) – €14,00 intero, €12,00 ridotto e €4,00 bambini (non residenti città metropolitana) – è incluso l’accesso al museo
Info: musefirenze.it


Stefania Berutti

 


0 Commenti



Non c'è ancora nessun commento. Comincia tu!


Rispondi

Mostra
Nascondi